San Giovanni Apostolo ed Evangelista

Vladimir Borovikovsky:
San Giovanni Apostolo
El Greco :
San Giovanni Apostolo

Il 27 dicembre la Chiesa ricorda San Giovanni Apostolo ed Evangelista.

Ma come si fa a riconoscere che la figura dipinta sia proprio San Giovanni Apostolo ed Evangelista?

Se non abbiamo la fortuna di trovare la consueta targhetta esplicativa a lato del dipinto, sarà sufficiente analizzare gli attributi del Santo che nel caso di questo santo sono l’aquila, il libro e il serpente che esce da un calice: almeno un paio di questi attributi dovrebbero essere inclusi nell’opera per fornire la sua interpretazione.

Gli attributi sono indispensabili per poter far comprendere ai fedeli di quale santo si tratti, infatti non è assolutamente necessario che vi sia una rassomiglianza fisica, il ritratto di un santo non riporta i lineamenti del volto di quella determinata persona ma avviene attraverso simboli che lo identificano.

Badalocchio Sisto:
San Giovanni Apostolo

Gli autori dei dipinti inclusi in questa scheda sono i seguenti:

  • Vladimir Borovikovsky (1757-1825)
  • El Greco (Domínikos Theotokópoulos) (1541-1614)
  • Alessandro Turchi 1578-1649)
  • Badalocchio Sisto (1585-1647)

    Alessandro Turchi:
    San Giovanni Apostolo

Da notare che nell’opera di Badalocchio Sisto, raffigurato nell’atto di cogliere l’ispirazione divina che gli permetterà di scrivere l’Apocalisse, il santo appare ritratto molto giovane, sebbene quando ebbe queste rivelazioni mistiche la sua età era avanzata: una licenza artistica dell’autore, non è la prima volta che vengono concessi questi sfasamenti d’età!

Marco Mattiuzzi – 27/12/2018

Gruppo Facebook “Pillole d’Arte”

Lascia una recensione

500
  Subscribe  
Notificami